Archivio categoria: CULTURA

IL NUMERO DI DIO

di

di BRUNO PRONUNZIO ♦ La prima cosa che mi colpì, quando all’età di 18 anni e mezzo lasciai Civitavecchia per iniziare a frequentare l’Università a Siena, fu un manifesto funebre. Rimasi colpito non… Continua a leggere

C’era una volta il Carnevale

di

di LETIZIA LEONARDI ♦ Il carnevale è la festa laica più popolare della nostra società e della nostra cultura. La caratteristica che la distingue dagli altri festeggiamenti è la presenza delle maschere e… Continua a leggere

San Valentino, il vescovo profeta dell’amore e San Faustino, il protettore dei single.

di

di LETIZIA LEONARDI ♦ di Letizia Leonardi San Valentino, una festa che gli innamorati festeggiano in ogni parte d’Italia e nel mondo. Pochi però sono coloro che conoscono la storia del Santo che… Continua a leggere

UNA QUESTIONE DI STILE

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Erano saliti in cielo in cinque alle ore 14 e trentadue minuti di un lunedì  piovoso, da varie parti d’Italia. Contemporaneamente. Non si conoscevano, erano solo legati dal… Continua a leggere

IL PREVIDENTE RIVAROLES

di

di GIORGIO LEONARDI ♦ Le dettagliatissime e ponderosissime memorie di Louis de Rouvroy, duca de Saint-Simon (“Mémoires complets et authentiques du duc de Saint-Simon sur le siècle de Louis XIV et la Régence”)… Continua a leggere

ERMELLINO, IL TOPO DELL’ARMENIA DEI MANTELLI REGALI E ALTRE CURIOSITA’

di

di LETIZIA LEONARDI ♦ Conosciamo tutti il capolavoro famosissimo di Leonardo da Vinci della fine del 1400: “La dama con l’ermellino”, esposto al museo Czartoryski di Cracovia. Non tutti sanno però che questo… Continua a leggere

NEI CIELI DI CORK

di

di GIORGIO LEONARDI ♦ Cork è una storica città del sud dell’Irlanda, capoluogo di una verde contea solcata dal fiume Lee che la attraversa e prosegue nel suo percorso, allargandosi in zone paludose… Continua a leggere

Giallissimi/ finale. Nel piccolo schermo.

di

di SILVIO SERANGELI ♦ Prima della pandemia lunghe file di crocieristi con trolley percorrevano il viale della Stazione, anni prima lunghe teorie di pendolari percorrevano lo stesso viale, magari con meno spirito vacanziero:… Continua a leggere

Volevo essere Mogol

di

Intervista a ANGELO SIMONE CANNATÀ  a cura di PAOLA ANGELONI ♦ Come è nato questo libro? E’ nato con me, nel 1960, in borgata. Una borgata cruda, aspra, popolata da comunisti, ex operai… Continua a leggere

FIGLIO BIANCO E VERMIGLIO.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ MADRE.     Amata carne straziata, dilaniata.                     Nel mio petto, un tempo, accanto al mio batteva il tuo cuore,                     Cara, amatissima pelle che io  accarezzavo lievemente,                     la… Continua a leggere

GIALLISSIMI – 4/4. Edizioni e copertina / Italiani.

di

di SILVIO SERANGELI ♦ Concludo questa carrellata sulle copertine dei gialli con l’attenzione rivolta agli italiani. Nel numero del febbraio 1980, La lettura (40mila copie!), diretta da Oreste del Buono, proponeva questo interrogativo:… Continua a leggere

La tournée virtuale dell’International Tour Film Fest 2020

di

di PIERO PACCHIAROTTI ♦ Un anno difficile il 2020; in tutti i sensi e in tutti i campi. Una pandemia globale che ha bloccato il mondo puntando il dito sulla fragilità dei nostri… Continua a leggere

GIALLISSIMI – 3/4. Edizioni e copertina / Classici.

di

di SILVIO SERANGELI ♦ Propongo qui di seguito una scelta necessariamente limitata di alcune copertine che raccontano la storia del nostro giallo. Si tratta di alcuni volumi  che hanno un valore sentimentale, magari… Continua a leggere

LUCE E OMBRA

di

di GIORGIO LEONARDI ♦ «Le tenebre… oh, le tenebre!» (ultime parole di Maupassant). «Più luce!» (ultime parole di Goethe). Il buio non è assenza, semplicemente nasconde la presenza. È presenza di tutto quello… Continua a leggere

Recensione aperta di “Quella storiaccia di RUPESOVRANA”

di

di PAOLA ANGELONI ♦ “Quella storiaccia di Rupesovrana” di Simonetta Bisi e Nicola R. Porro, romanzo poliziesco, ha una struttura in cinque fasi: la situazione iniziale, l’evento e l’azione della protagonista, la commissaria… Continua a leggere

GIALLISSIMI – 2/4. Modesta proposta di lettura.

di

di SILVIO SERANGELI ♦ Mi permetto in questo spazio di indicare alcuni romanzi (e magari gli autori con le loro opere) per una lettura intelligente. Salto a piè pari i classici e le… Continua a leggere

La notte delle cinque lune – Il processo al Conte Everso dell’Anguillara – Estinzione dell’antica stirpe

di

Intervista a BIAGIO MINNUCCI a cura di ANDREA MORI ♦ Lei stesso nella introduzione al suo libro si fa una serie di domande relative al protagonista del romanzo che le ripropongo tal quali:… Continua a leggere

Giallissimi – 1/4. La pipa di Maigret

di

di SILVIO SERANGELI ♦ E così sono ricomparsi i tantissimi gialli che sono stati, e lo sono ancora, una mia scelta da quando ero ragazzo. Certo la letteratura italiana, i classici e via… Continua a leggere

LA DONNA DELLA RÈCLAME

di

di LETIZIA LEONARDI ♦ Platone scriveva: “Se la natura non avesse voluto donne e schiavi, avrebbe dato alle spole la qualità di filare da sole”. Purtroppo ancora in diversi Paesi questa distinzione esiste… Continua a leggere

UNA COLLANA PERFETTA

di

Intervista a GIUSEPPE NUCCETELLI a cura di ETTORE FALZETTI ♦ Iniziamo con una domanda d’orizzonte: di cosa parla, in sintesi, il romanzo? Si potrebbe dire che le risposte a questa domanda sono due:… Continua a leggere

IL VECCHIO E L’ALBERO.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Si racconta che un Vecchio avvertì, in un giorno d’autunno, un certo malessere diffuso. La sua temperatura corporea stava crescendo ed il respiro si faceva affannoso di minuto… Continua a leggere