Archivio categoria: CULTURA

I CANTASTORIE TRADITI — COME SI DISTRUGGE IN CINQUANT’ANNI E SPICCI UNA CIVILTÀ COSTRUITA IN TREMILA ANNI.

di

di EZIO CALDERAI ♦ Parte seconda Capitolo 11: La fantasia, chiave d’interpretazione della nascita della civiltà.    Dobbiamo lasciare il nostro amatissimo Zenone.    Parto della nostra fantasia, l’abbiamo incaricato di fare i… Continua a leggere

GIU’ LE MANI DA DANTE

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ L’argomento sollevato dal ministro Sangiuliano sulle radici ideologiche della Destra  nell’opera di Dante non dovrebbero meritare commenti: una emissione di suono  delle corde vocali che la cui falsificazione… Continua a leggere

I CANTASTORIE TRADITI — COME SI DISTRUGGE IN CINQUANT’ANNI E SPICCI UNA CIVILTÀ COSTRUITA IN TREMILA ANNI.

di

di EZIO CALDERAI ♦ Capitolo 10: Il declino di Micene e la memoria ritrovata. L’inverno quell’anno fu lungo. Agenore e Zenone erano sempre piegati sulle carte geografiche ed era Agenore a indicare le isole,… Continua a leggere

RIFLESSIONI SULLA SHOAH

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI  Avrei  voluto parlare di Etty Hillesum. Della sua “resistenza esistenziale”: la risposta al male fondata sull’amore. Apprendere da lei il fatto che, se si ama veramente la vita, essa… Continua a leggere

“L’EVENTO”        

di

di MARINA MARUCCI ♦ Ultimamente  mi è capitato di leggere il libro ”L’evento “ di Annie Ernaux, premio Nobel 2022 per la letteratura. E’ un piccolo romanzo  che narra le vicende di una… Continua a leggere

I CANTASTORIE TRADITI — COME SI DISTRUGGE IN CINQUANT’ANNI E SPICCI UNA CIVILTÀ COSTRUITA IN TREMILA ANNI.

di

di EZIO CALDERAI ♦ Capitolo 9: Il travolgente successo delle storie cantate dai cantastorie. L’eco di quella straordinaria serata percorse l’isola in un baleno. Durante l’estate e fino a quando il tempo fu… Continua a leggere

IL SILENZIO DEL MARE

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ PATRIZIO-  “Tu tiene ‘na vucchella che pare na rusella nu poco pocorillo appassuliatella”. CECILIA- Ti beffi di me, dell’indecente tempo che gode impietoso della sua insolenza? PATRIZIO- Ma… Continua a leggere

Book Faces: primo “Incontro d’autore” – “Sinfonia senza nome” è il romanzo d’esordio di Giuseppe Baccarelli.

di

a cura di ERNESTO BERRETTI ♦ “Incontro d’autore” è il nome che individuerà una serie di appuntamenti letterari con cui l’associazione culturale Book Faces condurrà i lettori verso le ormai note rassegne che… Continua a leggere

IL GIARDINO DEGLI ARANCI – Un romanzo, a suo modo, singolare e inatteso.

di

di ADELE ZIRULIA ♦ “Il giardino degli aranci”, opera prima di Massimo Cozzi, edito, nella collana Edificare Universi, per i tipi di Europa Edizioni, Milano, 2022, è un testo che in me ha… Continua a leggere

I CANTASTORIE TRADITI — COME SI DISTRUGGE IN CINQUANT’ANNI E SPICCI UNA CIVILTÀ COSTRUITA IN TREMILA ANNI.

di

di EZIO CALDERAI ♦ Capitolo 7:  I preparativi dell’evento. Kalliope sapeva a memoria i racconti di Zenone. Avrebbe voluto dirgli, ci penso io, ma non era il caso, Zenone era più bravo, o… Continua a leggere

Stanze  tutte per noi

di

di LUCIA SCAGGIANTE ♦   a Giuliana, Maria Elena, Sara, sui gradini di piazza Trilussa      Come un padrone di casa ospitale e signorilmente discreto, Stéphane Verger, direttore del Museo Nazionale Romano,… Continua a leggere

UNA VARIAZIONE SUL TEMA DELL’ECCLESIASTE

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ (grave ma non troppo). 1.Prima che vengano i giorni tristi, e ti sfiorino gli anni in cui dirai “non ho più voglia di voi, ne sono sazio”, prima… Continua a leggere

NESSUNO CORRE PIÙ VELOCE DI UN PROIETTILE

di

di GIORGIO LEONARDI ♦ Non faceva così tanto caldo a Stoccolma il 5 maggio del 1912, quando si inaugurarono i Giochi della Quinta Olimpiade. Pierre de Coubertin, il cui nome diventerà proverbiale, assisteva… Continua a leggere

LA COSCIENZA DI MECO

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Avanti giorno il re della macchia sortì fuori dal forteto d’erica e dopo aver percorso uno smunto ginestraio   si trovò in campo aperto alla sgualdrina di un vento… Continua a leggere

Ciao, prof!

di

di ANNA LUISA CONTU ♦ Poco prima di Natale è morto il professore Alberto Asor Rosa. Una brutta notizia, tra le tante, che stanno caratterizzando questo nostro tormentato periodo. Alberto Asor Rosa non… Continua a leggere

I CANTASTORIE TRADITI – COME SI DISTRUGGE IN CINQUANT’ANNI E SPICCI UNA CIVILTÀ COSTRUITA IN TREMILA ANNI.

di

di EZIO CALDERAI ♦ Capitolo 5: I nuovi legami. Nessuno sapeva cosa stesse combinando Kalliope. La mamma, lo zio, Zenone, ormai di famiglia, sapevano soltanto che se si metteva in testa una cosa non si sarebbe… Continua a leggere

RIFLESSIONI SUL PREMIO EUGENIO SCALFARI CITTA’ DI CIVITAVECCHIA

di

di MARINA MARUCCI ♦ Il 14 dicembre di questo difficile anno  abbiamo assistito  a Civitavecchia ad  una delle più belle iniziative di carattere culturale  degli ultimi anni : il premio dedicato al giornalismo… Continua a leggere

L’intellettuale di successo: istruzioni per il montaggio

di

di PATRIZIO PAOLINELLI  ♦ Ancora oggi i libri di Luciano Bianciardi sono letti, ristampati e gli editori vanno persino a ripescare i suoi articoli giornalistici così come ha fatto Neri-Pozza dando alle stampe… Continua a leggere

Scelgo sempre Leopardi

di

di CATERINA VALCHERA ♦ Sospinta dall’amarezza e dalla delusione per aver dovuto rinunciare a condividere  il magnifico evento di cui la nostra Associazione è stata promotrice e co-organizzatrice, ho cercato consolazione nella voce… Continua a leggere

Premio Eugenio Scalfari Città di Civitavecchia.

di

di PAOLA ANGELONI ♦ Una prima edizione entusiasmante che ha assegnato il riconoscimento per il giornalismo a Francesca Mannocchi, per la poesia ad Antonella Anedda e la menzione speciale a Luciana Castellina, per… Continua a leggere

I CANTASTORIE TRADITI – COME SI DISTRUGGE IN CINQUANT’ANNI E SPICCI UNA CIVILTÀ COSTRUITA IN TREMILA ANNI.

di

di EZIO CALDERAI ♦ Capitolo 4: Zenone e la storia straordinaria della guerra di Troia.    Quando Kyros arrivò in cucina non c’era nessuno. Strano, Zenone era sempre il primo ad alzarsi al mattino. Lo… Continua a leggere