Archivio tag: DI GENNARO

“PAROLE DI DONNA” A CURA DI VALENTINA DI GENNARO E ANNA LUISA CONTU – STORIE DI DUE ABORTI QUALSIASI

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Storia n.1 Il seminterrato dell’ospedale San Camillo ha una punta di gelido in più rispetto a questo gennaio romano. Quando entro in stanza non mi voglio sdraiare, rimango… Continua a leggere

“PAROLE DI DONNA” A CURA DI VALENTINA DI GENNARO E ANNA LUISA CONTU – Non gridate al medioevo.

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Qualche giorno fa, la storia di una donna incinta che durante le sue vacanze a Malta, ha avuto una metroraggia così importante, tanto da non lasciare nessuna possibilità… Continua a leggere

E INVECE NIENTE

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Facevo quel lavoro lì, daje. Na puttana. Ero na pornostar. A fia, a sorella, l’ondina, a regazza, la preside, straniera, casalinga, la stellina, l’atleta. Ero madre. Nonna, pure… Continua a leggere

“PAROLE DI DONNA” A CURA DI VALENTINA DI GENNARO E ANNA LUISA CONTU – “Per il piacere di chi sono rimasta incinta?”

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Nei giorni scorsi,  in tutta Italia, e anche nella vicina Santa Marinella, sono apparsi affissi ai muri, alcuni manifesti del movimento Pro-vita e famiglia.  In questi manifesti è raffigurato… Continua a leggere

Giusto l’amore mio

di

d VALENTINA DI GENNARO ♦ “Eh signora mia! un conto è innamorasse, un altro volesse bene. No, perché poi ce sta la stima. Il rispetto.” No, n’attacca. Perché io invece me sa che… Continua a leggere

Il significato delle parole.

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Nel luglio del 2001 durante il mio soggiorno poco comodo a Genova, ma soprattutto durante la grande stagione che anticipò quel fine settimana, mentre la mia generazione era… Continua a leggere

“L’avrà cucinata in sarmì”

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Nei primi anni del Novecento, il mio bisnonno Elpidio con il primogenito Angelo salpano da Palermo in direzione degli Stati Uniti d’America. Una lunga traversata, la quarantena e… Continua a leggere

Anche “transustanziazione” è cacofonico eppure lo usiamo.  

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Lo schwa, che si pronuncia scevà all’italiana o alla tedesca [ʃva], deriva a sua volta dalla parola ebraica שווא (šěwā’, /ʃəˈwaːʔ/) e sembra fare così tanta paura ad accademici e ai protettori, e protettrici, della… Continua a leggere

La Frasca, un tranquillo rifugio delle nostre infanzie

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ La mia infanzia l’ho passata sui tre gradini di questa casetta. Quelli che in questa foto non si vedono, ma che guardano verso il mare. In mezzo agli… Continua a leggere

Cosa dimentichiamo quando parliamo di foibe

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Nel solco della riflessione che si è inaugurata, anche su questo blog, riguardo la necessità di inserire elementi di complessità in un dibattito pubblico che si fa sempre… Continua a leggere

Lettera a mia figlia adolescente

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Nell’ultimo anno, mi hai guardato sempre così. Un po’ irritata, un po’ incompresa è un po’ insofferente. A me questo numero, l’11, piaceva. Mi è sempre piaciuto. Mi… Continua a leggere

“PAROLE DI DONNA” A CURA DI VALENTINA DI GENNARO E ANNA LUISA CONTU – Prigioniera di Stalin e di Hitler

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ La forma narrativa, in questo caso anche fonte storiografica, del diario, del diario delle donne, fu un’espressione letteraria che faticò ad affermarsi, nel corso della storia, nei paesi… Continua a leggere

La cornice semantica della guerra

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Il sindacato di Polizia si è indignato per le mascherine ffp2 in dotazioni agli agenti e alle agenti di polizia, perché il colore che hanno inviato, il rosa,… Continua a leggere

“PAROLE DI DONNA” A CURA DI VALENTINA DI GENNARO E ANNA LUISA CONTU – Dopo le croci, ora si fa spazio.

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Mentre in tutto il Paese non cessano i tentativi di istituirne di nuovi, i cimiteri dei residui abortivi mostrano, ora, dopo i fatti di Civitavecchia e quelli dei… Continua a leggere

Il posto più bello di tutti

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Corso Marconi, a cavallo tra la fine degli anni ‘60 e gli inizi degli anni ‘70, è in rapida evoluzione. Non ancora salotto della città, ma neanche solo… Continua a leggere

Cresima e scarpe rotte.

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Ildegonda, per tutti solo Ilde, è del 1910.  È di origini viterbesi, è arrivata a Civitavecchia con la madre dopo che ha perso il padre e il fratello… Continua a leggere

“Parole di donna” a cura di Valentina Di Gennaro e Anna Luisa Contu – Le città femministe.

di

“Parole di donna” – Il punto di vista femminista, che diverge, ribalta. L’indagine sul femminismo di oggi e di domani, su temi che si intrecciano e sulla necessità di essere intersezionale.  Le donne, i corpi… Continua a leggere

Che anno, quel 1956!

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Mentre nel 1956 nel corso del XX Congresso del PCUS il segretario Nikita Kruscev denuncia i crimini di Stalin, mentre a Montecarlo si celebra il matrimonio tra Grace… Continua a leggere

PARIGI, 1960

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Quando mio padre parte per Parigi è l’autunno del 1960, ha ventun anni. Lavora da undici. Gli è da poco nato il quarto fratello e ormai è già… Continua a leggere

PARLIAMO ANCORA DI NOI – RIFLESSIONI SUL BLOG

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Alcuni prima di me hanno provato a dare una forma organica, scrivendone, alle idee e alle riflessioni che si sono palesate durante la riunione di domenica scorsa.  Sono… Continua a leggere

Il personale è politico. E la maternità?

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ In un interessante numero speciale della storica rivista del femminismo, DWF  (Donna, woman, femme) dedicato a un tema rimasto inevaso nel dibattito femminista:  il vissuto della maternità in… Continua a leggere