Archivio tag: FALZETTI C.

MI CHIAMANO ANGELINO IL PELOSO, MA IL MIO NOME E’ANGELO PERISE.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Se ne stava ritto, Angelo, sulla barca che con lentezza procedeva vero il molo del Lazzaretto. Faceva fatica il remo perché gravoso era il carico di materiale ferroso che… Continua a leggere

A CIVITAVECCHIA, DEGNA DEI SUOI DESTINI: LA SPERANZA DI UN APPELLO.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Ho sotto gli occhi l’immagine di Civitavecchia nel 1850 disegnata dal Maestro Arnaldo Massarelli. Molti, nella città, custodiscono questa visione. La città è raffigurata dall’alto, come se un aereo… Continua a leggere

FENOMENOLOGIA DEL  LYKANTHROPOS CENTUMCELLENSIS.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Ci fu un tempo nel quale i lupi ululavano nelle caldi notte dell’estate civitavecchiese. Ci fu un tempo in cui il mannaro si aggirava nel caos delle tenebre facendo … Continua a leggere

L’ALBA DELLA CIVILTA’ NEL TERRITORIO DI CIVITAVECCHIA

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Un paesaggio non è solo natura. E’ in esso incorporata una dose di cultura più o meno elevata. Quando ammiriamo il nostro entroterra civitavecchiese  guadagnando, in breve tempo, livelli… Continua a leggere

Dalle foci del Marangone a Torre Valdaliga

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ La Compagnia Portuale ha deciso di finanziare il lavoro di Antonio Maffei (Presidente della Centumcellae) che descrive la storia del nostro porto a partire dal “Grande Approdo dei Tirreni” in… Continua a leggere

CENTO IDIOMI UNA SOLA LINGUA

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦   La PRO LOCO di Civitavecchia interviene ancora  su un argomento linguistico dopo aver prodotto un evento (circa due anni fa) sulla espressività del dialetto locale. Venerdì 3 febbraio… Continua a leggere

Il paradosso della felicità, ovvero l’autocoscienza di una città.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Il reddito è la felicità! Una proposizione vera universalmente? Lo è certamente per il disoccupato, il giovane in cerca di un lavoro, l’emarginato, il povero, l’immigrato. Il reddito è… Continua a leggere

IL PRINCIPIO SPERANZA: UNA INTRODUZIONE ALL’ECONOMIA CIVILE.

di

  di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Si può umanizzare l’economia? Si può sperare di non essere più totalmente soffocati da notizie che hanno a che fare con gli affari? Si può sperare in… Continua a leggere

IL PRINCIPIO DELLO STATO BENEVOLENTE

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Fu agli inizi degli anni’60.  La  prima“congiuntura”della nostra generazione rallentava una crescita tumultuosa, quella crescita che aveva segnato il passaggio italico  al modello fordista. Una crescita molecolare, discontinua. Piena… Continua a leggere

I FALLIMENTI DEL LIBERISMO

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Fratelli! Liberatevi di tutti gli ostacoli. Rimuovete gli impedimenti. Abbattete gli orpelli. Che l’ordine rampolli come fresca sorgente senza che mano alcuna abbia a sovraintendere qualsivoglia marchingegno. La fratellanza… Continua a leggere

LA MANO INVISIBILE: UN MITO DOMINANTE.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Nell’articolo precedente si è detto che il capitalismo nel quale siamo entrati da qualche decennio, il terzo in ordine temporale,  abbia come punto di forza il liberismo dei mercati.… Continua a leggere

UNA IMPOSSIBILE TRINITA’

di

  di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ La religione dell’economia. Il progetto paneconomico della pubblicità. Il mondo reso sempre più “piatto”. La mercificazione dei rapporti politici. Il delirio consumista. L’ineguaglianza in crescita. L’economia è una… Continua a leggere

Parlare non è mai neutrale

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Ogni evento che si doti di sufficienti dosi organizzative trasmette due livelli comunicativi: un livello di contenuto, un livello di relazione. L’aspetto di contenuto è stato, nel caso della… Continua a leggere

CIVITAVECCHIA E LA SUA VISIONE

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ E’ un esercitazione fin troppo facile quella che trova realizzazione nella “parte distruttiva” a proposito dei problemi della nostra città. Spazio Libero ha accolto in abbondanza pensieri articolati su… Continua a leggere

Allegro ma non troppo, anzi drammatico.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Iniziamo con un piccolo sforzo mentale ( reso meno intenso attraverso il grafico allegato). Dunque, si immagini due assi cartesiani, ascissa e ordinata, che incontrandosi formano una grande croce,… Continua a leggere

Tre brevi storie in memoria del maggio 1943: Cinema Italia.(terza storia)

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Avevo passato la mattina alla macchia, in quel forteto irsuto pieno di marruche e biancospini, di scopeti e ginestre, di mortella e di olivastri. Andavamo girovagando, io ed i… Continua a leggere

Tre brevi storie in memoria del 14 maggio 1943: la vampa di fiamma ardente. ( seconda storia)

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Vampa di fiamma ardente che disperdesti il mio corpo, luce mortale che precipitasti dal cielo consumando nel tuo fuoco la vita e le cose. Unisti me e la mia… Continua a leggere

Tre brevi storie in memoria del 14 maggio del ’43: il mondo delle farfalle svolazzanti (prima storia)

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Alma era impiegata in banca. Aveva fretta quel pomeriggio. E per questo cercava di chiudere i conti con la massima celerità. Aveva una sola idea fissa nella testa, quella… Continua a leggere

Civitavecchia al tempo delle bande

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Consorterie di notabili umiliano la città. Lo abbiamo detto. Tutti lo affermano, a volte anche con una certa audacia stante il debole clima civico del momento. Oso una… Continua a leggere

Civitavecchia e la formazione del potere

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ I fatti che stanno accadendo giorno dopo giorno stanno assumendo un carattere sempre più straordinario. Nel contempo, si avverte un silenzio da parte di chi dovrebbe dar voce al… Continua a leggere

Civitavecchia e la custodia del capitale sociale

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Da tempo e sempre con maggior forza Civitavecchia va producendo “mali relazionali”. Mali relazionali nell’ambito economico, nei rapporti con le istituzioni, nel mondo associativo. Le relazioni economiche sono… Continua a leggere