Archivio tag: FALZETTI C.

UNA MISSIVA PER MARIO DRAGHI

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Caro Presidente. quando Le giungerà questa mia, Ella sarà colto da stupore ed incredulità apprendendo che il Suo vecchio Professore di Università possa scrivere da qualche misterioso luogo… Continua a leggere

IL SIMBOLO

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Perché lo permettemmo? Come potemmo assistere al latrocinio?    Avevamo, un tempo un nostro spazio comunitario. E questo spazio era un rito. Un rito nel quale la comunità concentrava… Continua a leggere

BOLLETTINO N1.

di

 di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Gli italiani hanno con il Referendum  impedito l’utilizzo delle Centrali nucleari. La Centrale di Montalto non è mai stata attivata con tale energia. Ora, dopo vari anni, l’area… Continua a leggere

DON LUIGI

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Don Luigi lo Stretto! Stiamo per varcare Gibilterra. Entriamo nel grande lago. Al centro c’è l’Italia nostra, don Luìgi. La vede? Lontano c’è la sua Sicilia, là sulla… Continua a leggere

ISONZO!

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Isonzo! Non il fiume che levigava come un sasso  la gioventù sventurata, Non il luogo ove si consumarono tragiche le spallate del Cadorna. Tu eri per me il… Continua a leggere

UNA PAGINA DI STORIA: LA TERRA RESTITUITA AI CONTADINI.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ GUIDOBALDO DELLA GHERARDESCA, marchese per antico retaggio  –  “ La proprietà è un furto! Questa la verità! Hanno sottratto quasi millettari del mio pe’ dalli a qualche foresto… Continua a leggere

DONNA

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Un falso. Una semplice manipolazione. Un segreto devastante. Per secoli e secoli le genti hanno creduto. Per secoli e secoli la donna è stata asservita, sottoposta a oltraggio,… Continua a leggere

AGILE MANUALE SCIENTIFICO PER L’ELEZIONE DI UN SINDACO.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ PREMESSA METODOLOGICA. Circa il buon utilizzo dello strumento proposto è necessario sapere che gli orientamenti qui esposti non presentano riferimenti a specifici luoghi e tempi. Sulla scorta della… Continua a leggere

LE ERINNI ALL’EPOCA DELL’HIGH-TECH.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ LE ERINNI-  “Dalla tenebra del Tartaro siamo qui giunte. Noi orribili vendicatrici dallo sguardo acuto per generare la pazzia in te. Il delitto che hai commesso richiede vendetta… Continua a leggere

UNA QUESTIONE DI STILE

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Erano saliti in cielo in cinque alle ore 14 e trentadue minuti di un lunedì  piovoso, da varie parti d’Italia. Contemporaneamente. Non si conoscevano, erano solo legati dal… Continua a leggere

APOKALYPSIS

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Il Covid era stato vinto. Il vaccino aveva funzionato. Ma, la società tutta, da ovest ad est, era divenuta una vera  e propria società del rischio permanente. C’era… Continua a leggere

APPUNTI DI ECONOMIA AMBIENTALE

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ La curva che rappresenta il grado di consapevolezza comunitario nei confronti dei percoli originati dall’inquinamento potrebbe, a causa della pandemia  presentare un punto di flesso. Al di là… Continua a leggere

ERA UNA DI QUELLE ANTICHE BELLEZZE.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Era una di quelle antiche bellezze che il presente ha ormai destinato all’oblio. Profumata, altezzosa, sfavillante, ricca di armonie e di attributi simil-carnosi. Si avvertiva la sua presenza… Continua a leggere

 LA SUMARA ED IL RECOVERY (FUND).

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ L’autunno era iniziato male. Conte Secondo sostituiva Conte Primo. I Grillini sempre più avvinghiati al potere per il potere si preparavano a consumare un amplesso con un amante… Continua a leggere

VITTORIA

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ La nostra vita è solo un rapido lampo fra due eternità di tenebre. E’, dunque, il nulla il nostro approdo finale? Il ruscello che si getta nel mare,… Continua a leggere

FIGLIO BIANCO E VERMIGLIO.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ MADRE.     Amata carne straziata, dilaniata.                     Nel mio petto, un tempo, accanto al mio batteva il tuo cuore,                     Cara, amatissima pelle che io  accarezzavo lievemente,                     la… Continua a leggere

NATIVITA’ COVID 19.

di

 di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦  Natzrat, regione di Galil, distretto settentrionale di Israele, anno imprecisato tra il 7 ed il 4 avanti Cristo. In una grotta forse adibita a ricovero di bestiame una… Continua a leggere

IL VECCHIO E L’ALBERO.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Si racconta che un Vecchio avvertì, in un giorno d’autunno, un certo malessere diffuso. La sua temperatura corporea stava crescendo ed il respiro si faceva affannoso di minuto… Continua a leggere

LE PROMESSE DELL’EQUINOZIO

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Tutto sarà come un tempo, bisogna solo attendere. Allora nulla sarà più triste e la tediosa solitudine che ora ci avvolge svanirà Capiremo, dopo l’attesa, come i gesti… Continua a leggere

MI SONO FATTO DA PARTE.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Sono in tanti che ci hanno lasciato. Giunti prima dove si deve tutti arrivare. Ora possiedono una saggezza che io non ancora possiedo. Saggezza di qualcosa oppure saggezza… Continua a leggere

MENO MALE CHE C’E’ L’EUROPA

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Ho provato ad appellarmi, in un precedente articolo, alle riflessioni elaborate da istituzioni di buona reputazione (Fondazione Guido Carli, Fondazione Ugo La Malfa). Riflessioni condivise da personaggi non… Continua a leggere