Archivio categoria: CULTURA

Tre brevi storie in memoria del maggio 1943: Cinema Italia.(terza storia)

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Avevo passato la mattina alla macchia, in quel forteto irsuto pieno di marruche e biancospini, di scopeti e ginestre, di mortella e di olivastri. Andavamo girovagando, io ed i… Continua a leggere

Tre brevi storie in memoria del 14 maggio 1943: la vampa di fiamma ardente. ( seconda storia)

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Vampa di fiamma ardente che disperdesti il mio corpo, luce mortale che precipitasti dal cielo consumando nel tuo fuoco la vita e le cose. Unisti me e la mia… Continua a leggere

I giorni dell’abbandono

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦ Al di là delle simpatie politiche, credo che nessuno possa negare che Civitavecchia appaia in una situazione di totale abbandono. Rifiuti ovunque, erbacce altissime in ogni strada , anche in… Continua a leggere

Tre brevi storie in memoria del 14 maggio del ’43: il mondo delle farfalle svolazzanti (prima storia)

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Alma era impiegata in banca. Aveva fretta quel pomeriggio. E per questo cercava di chiudere i conti con la massima celerità. Aveva una sola idea fissa nella testa, quella… Continua a leggere

Quando il Crotone venne a giocare a Boccelle

di

di LUCA GUERINI ♦ Hanno aperto un nuovo campo di calcio a Boccelle! Sono tutti accorsi quando lo hanno inaugurato: c’era la porchetta, i panini con il prosciutto e formaggi vari da mangiare col… Continua a leggere

La Santa Magnanza di Civitavecchia

di

di FRANCESCO CORRENTI ♦ Nei lontani anni Settanta del secolo scorso, durante un viaggio in Francia compiuto con una coppia di amici non architetti (lui professore di fisica, lei di lingua e letteratura… Continua a leggere

Civitavecchia al tempo delle bande

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Consorterie di notabili umiliano la città. Lo abbiamo detto. Tutti lo affermano, a volte anche con una certa audacia stante il debole clima civico del momento. Oso una… Continua a leggere

Che fine hanno fatto i cantautori? Che fine ha fatto la politica?

di

di CIRO FIENGO ♦ Pochi giorni fa è morto Gianmaria Testa, il “cantautore degli ultimi”, un uomo che ha dedicato la sua arte ai poveri ai migranti alle persone che vivono ai margini della… Continua a leggere

Si devono portare gli studenti a teatro?

di

di LUCA GUERINI ♦ Mi voglio in questo mio secondo appuntamento confrontare con una domanda che porterebbe ad una risposta retorica appena al termine della sua formulazione. “E’ giusto portare gli studenti a teatro?”… Continua a leggere

International tour film fest un’occasione che la città non deve lasciarsi sfuggire

di

di PIERO PACCHIAROTTI ♦ L’idea dell’International Tour FilmFest – Festival Internazionale del Cinema di Civitavecchia nasce con la trasformazione delle nostra città che da prettamente operaia ed in perenne crisi di posti di lavoro… Continua a leggere

Riprendono gli ameni inganni di Ettore Falzetti: “Finestre della mia camera – Le parole della solitudine”.

di

di ELOISA TROISI ♦ Tutte le anime grandi hanno un’architettura comune: la vera ipotesi a priori è Dedalo, il mitologico costruttore del labirinto del Minotauro, che ha allestito un’intricata trama di corridoi, specchi, inganni,… Continua a leggere

Albero sì! ma con gusto (degli altri)

di

di LUCA GUERINI ♦ Si può piantare un albero sugli scogli? Se lì è nato, egli vive, cresce, si fortifica tra gli scogli. Gli altri alberi, o forse teneri fusti (alcuni non adatti… Continua a leggere

A proposito di arditi

di

di CLAUDIO GALIANI ♦ Enrico Ciancarini ha sollevato un tema interessante, che per la parte storica è pienamente condivisibile. Non ci sono dubbi che il fenomeno dell’arditismo è uno dei pochi elementi della storia cittadina,… Continua a leggere

Arditi del popolo, una memoria cancellata

di

di ENRICO CIANCARINI ♦ Alcuni giorni fa il giovane storico romano Valerio Gentili ha presentato il suo libro “Dal nulla sorgemmo. La legione romana degli arditi del popolo” edito nel 2012, nuova edizione riveduta e… Continua a leggere

A che memoria giochiamo?

di

di CLAUDIO GALIANI ♦ Sono ormai passati 15 anni dalla fine dello scorso secolo e, se non mi è sfuggito qualcosa di importante, non esiste una ricostruzione sistematica della storia cittadina di quel periodo.… Continua a leggere

Fenomenologia dell’Hater

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦ Chiunque di noi frequenti i social network, e quindi praticamente tutti, sa benissimo cosa è un hater. Od almeno , quasi certamente vi si è imbattuto e magari non sapeva che… Continua a leggere

Ettore Scola: un omaggio e una proposta

di

di PIERO ALESSI ♦ Il 19 Gennaio 2016 muore Ettore Scola. Una data triste per la cultura e per il cinema italiano. Era il Febbraio del 1989 quando Scola iniziò, nella nostra città, le riprese… Continua a leggere

Appunti di viaggio

di

di MARCO PIENDIBENE ♦ Il Sudafrica è una terra incantevole e il Capo di Buona Speranza è uno dei luoghi più ventosi dell’universo. Questi due elementi furono decisivi per convincermi a partire, nel 1988,… Continua a leggere

Altri ameni inganni al Nuovo Sala Gassman

di

di LUCIA SCAGGIANTE / ETTORE FALZETTI ♦ Molti anni fa, quando non esistevano tutti i mezzi per la riproducibilità tecnica dell’opera d’arte che abbiamo  ora  a disposizione, non era infrequente che nelle case si facesse musica. Nel film Bright star un… Continua a leggere

Bar-Barie

di

di FRANCESCO CORRENTI ♦ Sulla scia del Bar Bagia – il posto di ristoro a ridosso dei bastioni sangalleschi della darsena nel porto di Civitavecchia gestito da tre sardi che sembrano ex marinai (?)… Continua a leggere

Perché

di

di FABRIZIO BARBARANELLI ♦ Creare uno spazio libero, un luogo aperto in cui confrontare le idee. Può sembrare persino banale in un mondo normale. Ma viviamo in un mondo normale? «I social media danno… Continua a leggere