Archivio categoria: CULTURA

Elogio dell’analogico

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦ Sono un grande appassionato di musica. Sul mio notebook da un terabyte di memoria, ho 65 giga di file musicali , cioè molte migliaia di canzoni. Ho, credo, oltre 3000… Continua a leggere

Dio Artista Folle della Nostra Vita

di

di OMBRETTA DEL MONTE ♦ Dio folle artista di questo mondo che sembra un quadro capovolto, dove tutto nasce senza una spiegazione, senza un perché … come l’arte che non si spiega, che non… Continua a leggere

Fate famiglia: ma quale?

di

di SIMONETTA BISI ♦ Passato da poco il Family Day, la ministra Lorenzin ha pensato di aggiungere alle tante date dedicate a qualche festeggiamento (madre, padre, nonni…) anche una giornata dedicata alla “fertilità”: il… Continua a leggere

Letterina ipotetica al Preside della mia scuola

di

di LUCA DI GIOVANNI ♦ Chi scrive, Preside, non è quello che si considera generalmente uno studente modello – perché è questo che la scuola vuole, giusto? Uno studente “modello” che in quanto tale… Continua a leggere

A Berlino, fra gli incubi e i sogni della modernità 

di

  di NICOLA PORRO ♦ Era un proposito che coltivavo da un po’.  Tornare finalmente in Germania da turista, emancipato dagli impegni di lavoro e dai suoi luoghi deputati, nel mio caso le pur… Continua a leggere

C’era una volta la Fenech

di

di LUCA GUERINI ♦ Avevo preparato una riflessione da proporvi sul tema del rapporto del teatro coi classici e tutte le implicazioni relative alla fruizione da parte del pubblico di testi che sono entrati… Continua a leggere

JE SUIS LASAGNA: ITALIANI CHARLIE GIÀ DAL ‘300.

di

di ELISABETTA APPETECCHI ♦ Grande scalpore per le vignette parlanti di Charlie Hebdo: la satira francese ci dipinge male, malissimo, in seguito al terremoto che ha colpito il centro Italia. Si parla di italiani… Continua a leggere

SONO CHARLIE, ANZI NO

di

di LUCIANO DAMIANI ♦ Eravamo tutti Charlie, chi più chi meno, pronti a difendere la libertà di satira, quella che irride alle religioni, ai potenti. ai fondamentalismi ed alla morte. La reazione violenta della… Continua a leggere

Sul terrore e sulle astuzie del XXI secolo

di

di ELOISA TROISI ♦ A voler redigere una nuova Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, la prima voce spetterebbe al diritto alla peregrinazione, seguito dalla garanzia di una base ben solida su cui muoversi, senza pericolose… Continua a leggere

Il libro di Ciancarini sugli Arditi del Popolo a Civitavecchia

di

di FABRIZIO BARBARANELLI ♦ Enrico Ciancarini con il libro il Fascio spezzato in libreria da qualche giorno, ha colmato un vuoto storiografico su una vicenda che merita di essere conosciuta. Essa offre infatti molti… Continua a leggere

Storie di toponimi nella storia di Civitavecchia

di

di FRANCESCO CORRENTI ♦ Nel marzo 1989 erano trascorsi già vent’anni dalla mia assunzione – a seguito di pubblico concorso – al posto di urbanista comunale ed avevo già pubblicato (nell’85), con quasi un… Continua a leggere

Una bandiera mai vista prima alle Olimpiadi

di

di MARCO DE LUCA Di fronte al patriottismo che spopola durante i giochi olimpici, mi è parso inevitabile riflettere sull’aspetto unificatore e cosmopolita di queste occorrenze. Perché se le Olimpiadi sono in teoria… Continua a leggere

Palio delle Contrade: ma la Fontana Tonna, di che contrada è?

di

di ELISABETTA APPETECCHI ♦ Ad Allumiere si è da poco conclusa la 52° edizione del Palio delle Contrade. Quest’anno, dopo ben dieci anni, è tornata a vincere la Storica Contrada Polveriera, quella dei rossoblu,… Continua a leggere

LE OLIMPIADI E LA SOLITUDINE DELLE PERSONE NORMALI

di

  di LUCIANO DAMIANI ♦ Mentre scrivo l’Olimpiade di Rio 2016 sta vivendo le sue ultime giornate, con il susseguirsi, sempre più serrato, di finali e premiazioni, l’apoteosi della gloria. Pochi riescono a salire… Continua a leggere

Questa non è una storia di capelli

di

di MARCO DE LUCA ♦ Questa non è una storia di capelli. I capelli sono solo un espediente, un indizio, una lente. Lo sono diventati poco dopo che il sipario sugli anni del liceo,… Continua a leggere

Confondere il demonio. Diavoli, campanili e altre fantasmagorie collettive.

di

di ELISABETTA APPETECCHI ♦ Per chi ha il vezzo di camminare a naso all’insù, Malta è un posto in cui non è raro imbattersi in chiese i cui campanili hanno almeno due quadranti di… Continua a leggere

X AGOSTO: SALLORENZO

di

di ELISABETTA APPETECCHI ♦ Dieci agosto: grande affluenza per lo spettacolo notturno di San Lorenzo. Come ogni anno le lacrime del santo si fanno stelle, gratis. Ogni dieci agosto, ce lo ricorda Pascoli o… Continua a leggere

MARCINELLE 60 ANNI DOPO E IL DI PIU’

di

di LUCIANO DAMIANI ♦ Ieri, domenica sette, per chi legge, ho avuto un contatto ravvicinato, in casa, con il quotidiano “la Repubblica”. Ad essere sincero, ultimamente, i quotidiani in casa entrano piuttosto poco, li trovo… Continua a leggere

Zero Tituli

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦ Devo fare una premessa, doverosa. Io non ce l’ho con l’Assessore alla Cultura Enzo D’Antò. Anzi, nel triste panorama dei suoi invisibili colleghi, lui è uno che almeno sembra provarci, che… Continua a leggere

Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?

di

di CIRO FIENGO ♦ Era il 1897 quando Paul Gauguin dipinse questo quadro, la tela rappresenta le varie stagioni della vita, come in una via crucis, da destra verso sinistra, vengono raffigurate le stazioni della… Continua a leggere

DIVAGANDO TRA PIGNE ED ASSEDI, MICHELANGELO E TSCHUMI

di

di FRANCESCO CORRENTI ♦ 52 a.C.: l’annessione pacifica della Gallia da parte dei romani subisce un arresto. Costretto sulla difensiva dalla crescente ostilità delle popolazioni, Giulio Cesare è messo in difficoltà dalle continue azioni… Continua a leggere