Archivio categoria: CULTURA

DIVAGANDO TRA PIGNE ED ASSEDI, MICHELANGELO E TSCHUMI

di

di FRANCESCO CORRENTI ♦ 52 a.C.: l’annessione pacifica della Gallia da parte dei romani subisce un arresto. Costretto sulla difensiva dalla crescente ostilità delle popolazioni, Giulio Cesare è messo in difficoltà dalle continue azioni… Continua a leggere

LA SPERANZA E’ LA CREATURA CON LE ALI

di

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo contributo di Asia Retico  di 14 anni. di ASIA RETICO ♦ “La speranza è la creatura con le ali Che si posa nell’anima E canta melodie senza parole E… Continua a leggere

“Il disordine” L’ultimo romanzo di Andrea Barbaranelli

di

 di ANNA MARIA CACCAVALE ♦   Nato a Civitavecchia nel 1938, l’autore   visse gli anni della sua formazione personale ed intellettuale in un ambiente familiare caratterizzato da un forte impegno civile e politico, per… Continua a leggere

Millenovecentottantatré

di

di FRANCESCO CORRENTI ♦ La scheda, di cartoncino millimetrato su entrambe le facciate, misura 22 centimetri per 29,5, ha il lato superiore con tredici dentelli trapezoidali numerati (che io non ho mai ritagliato, trovando… Continua a leggere

Del glifosato dei semi e dei brevetti

di

di LUCIANO DAMIANI ♦ Sta per scadere il tempo per il rinnovo della autorizzazione all’uso del Glifosato, il termine è il 30 giugno. Il comitato di esperti dei paesi UE per la seconda volta,… Continua a leggere

Follia non è pazzia

di

di CIRO FIENGO ♦ “Tra la lucidità e la follia c’è solo una sottile linea rossa” è un verso di un romanzo di Kipling e conosciuto da tutti perché utilizzato per il titolo di un bel… Continua a leggere

Tema di maturità : istruzioni per l’uso

di

di ETTORE FALZETTI ♦ L’incipit migliore per un tema resta naturalmente il classico “Fin dai tempi più remoti l’uomo ha sempre pensato che…”, per poi incisivamente attualizzare con espressioni epocali come “Oggigiorno, nel terzo… Continua a leggere

Quando i profughi eravamo noi: Svizzera 1943

di

di DARIO BERTOLO ♦ Ore 20. Una sera come tante , la tavola apparecchiata , la cena pronta e il televisore acceso. Due ragazzi distrattamente guardano le immagini che con solita ripetitività ci riportano a… Continua a leggere

Del cibo della cultura e del mercato

di

di LUCIANO DAMIANI ♦ E’ di questi giorni lo pseudo scandalo sull’allevamento di bestiame, nella fattispecie polli e maiali, di un notissimo marchio. Il video, rilanciato nei social, ha sollecitato l’indignazione di migliaia di persone,… Continua a leggere

Mitologia della mia generazione: Er Guercio

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦  Perché lo chiamavano Guercio non l’ho mai capito. Gli occhi ce li aveva tutti e due e , a quanto ne so, ci vedeva benissimo. Però tutti lo chiamavano Guercio e… Continua a leggere

Un Sito Istituzionale di forte connotazione Aliena

di

di FRANCESCO CORRENTI ♦ «I promontori Argentario e Circeo, alti e sporgenti, mostrano già da lontano i confini della spiaggia romana. Nel mezzo di questa scende nel mare il Tevere, che la regione latina, a… Continua a leggere

I romanzi di Piero Alessi: presentazione di Claudio Galiani

di

di CLAUDIO GALIANI ♦ Piero l’aveva promesso e Piero è uomo d’onore. Arriva così in libreria “La Contessa di Messina”, a comporre una trilogia con i precedenti “La pelle del serpente all’ombra del Pilone”… Continua a leggere

L’Isola Misteriosa

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦ Non parliamo di quella di Giulio Verne. E neppure di quella dove è caduto il volo 815 della Oceanic Airlines, per intendersi quella della serie Lost. Parliamo comunque di… Continua a leggere

Ungaretti e il suo amico “Vigna”

di

di ENRICO CIANCARINI ♦ “Look Books ha trovato il libro richiesto”, la solita mail che arriva ormai quasi quotidianamente. Prosegue la ricerca di libri antichi su Civitavecchia per arricchire la collezione. L’apro, non è… Continua a leggere

Penne di fango.

di

di PIERO ALESSI ♦ Mai andato in cerca di amici o di sorrisi ipocriti. Molto meglio dire ciò che si pensa, metterci la faccia e perdere qualche saluto, del quale si può comunque fare… Continua a leggere

Rilettura d’una rilettura. Senza parole. Per vedere l’effetto che fa.

di

di FRANCESCO CORRENTI ♦ «Chome lo papa uole partire la rocha di Ciuita: chosì». Con queste parole, l’architetto che aveva illustrato a Giulio II della Rovere le possibili impostazioni planimetriche della costruenda fortezza di… Continua a leggere

Quattordece de maggio, è primavera

di

di ETTORE FALZETTI ♦ Trent’anni fa Giuseppe Croce pubblicava Canti della città vecchia, una rievocazione poetica agrodolce di alcune pagine di storia cittadina, ma anche una  serie di bozzetti divertiti e dissacranti di personaggi… Continua a leggere

Tre brevi storie in memoria del maggio 1943: Cinema Italia.(terza storia)

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Avevo passato la mattina alla macchia, in quel forteto irsuto pieno di marruche e biancospini, di scopeti e ginestre, di mortella e di olivastri. Andavamo girovagando, io ed i… Continua a leggere

Tre brevi storie in memoria del 14 maggio 1943: la vampa di fiamma ardente. ( seconda storia)

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Vampa di fiamma ardente che disperdesti il mio corpo, luce mortale che precipitasti dal cielo consumando nel tuo fuoco la vita e le cose. Unisti me e la mia… Continua a leggere

I giorni dell’abbandono

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦ Al di là delle simpatie politiche, credo che nessuno possa negare che Civitavecchia appaia in una situazione di totale abbandono. Rifiuti ovunque, erbacce altissime in ogni strada , anche in… Continua a leggere

Tre brevi storie in memoria del 14 maggio del ’43: il mondo delle farfalle svolazzanti (prima storia)

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Alma era impiegata in banca. Aveva fretta quel pomeriggio. E per questo cercava di chiudere i conti con la massima celerità. Aveva una sola idea fissa nella testa, quella… Continua a leggere