Archivio categoria: NAZIONALE

De-nazificare chi?  

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦ Al termine nazionalismo la Treccani dà questa definizione: Insieme delle dottrine e dei movimenti che attribuiscono un ruolo centrale all’idea di nazione e alle identità nazionali. Il n. si è… Continua a leggere

Bella Ciao in Ucraina

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦   Il mio precedente modesto articolo sulla guerra in Ucraina ha sollevato parecchio interesse tra i lettori del blog, tanto da meritare persino un pezzo di risposta da parte… Continua a leggere

DA CHE PARTE STARE?

di

di TULLIO NUNZI ♦ Premetto che sono uomo che pratica il dubbio, che non nasce nei giardini di ayatollah, o in campi esclusivamente ideologici e nemmeno tra chi pratica dogmi, però ho in… Continua a leggere

La resistenza del mediano

di

di LUCIA SCAGGIANTE ♦ C’è una fotografia che abbiamo tutti negli occhi: Tommie Smith e John Carlos che sul podio olimpico dei 200 metri, Città del Messico 1968, alzano il pugno chiuso e… Continua a leggere

HO RISCHIATO DI NON ESSERE QUI, ORA.

di

di MARINA MARUCCI ♦ Ho rischiato  di non essere qui e tuttora sto sfidando la sorte ma è quello che sta  succedendo  alla  mia generazione: i sopravvissuti  del 1955, nati  dieci anni dopo… Continua a leggere

La veritaaaa! 

di

di ANNA LUISA CONTU ♦ La verità in tasca o sotto le scarpe. Siamo la nazione che ha accettato il dogma della verginità della Madonna e dell’infallibilità del Papa.  Quindi abituati e istruiti a… Continua a leggere

BENALTRISTI, MALPANCISTI E CERCHIOBOTTISTI

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦ Il benaltrismo è un espediente retorico che consiste nell’eludere un tema o un problema posto in una discussione, adducendo semplicemente l’esistenza di altre problematiche più impellenti o più generali, spesso senza… Continua a leggere

KIEV aut  MOSCA

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ PARS DESTRUENS Il giudizio a sostegno della lotta del popolo ucraino presenta 2 diverse posizioni. sostegno incondizionato sostegno condizionato. Esaminando, sine ira et studio, questa seconda posizione si… Continua a leggere

“OLTRE LA LINEA” A CURA DI SIMONETTA BISI E NICOLA R. PORRO – ODESSA, O SOLE MIO.

di

di SIMONETTA BISI ♦ Che bella cosa ‘na jurnata ′e sole N’aria serena doppo ‘na tempesta! Pe′ ll’aria fresca pare gia’ na festa Che bella cosa ‘na jurnata ′e sole Non conoscevo la… Continua a leggere

Con l’Ucraina con tanti se e qualche ma.  

di

di ANNA LUISA CONTU ♦ Con il popolo ucraino, come lo sono stata con gli iracheni e i serbi quando le loro capitali venivano spianate dai bombardamenti ininterrotti degli Americani e della Nato!… Continua a leggere

“OLTRE LA LINEA” A CURA DI SIMONETTA BISI E NICOLA R. PORRO – Con l’Ucraina. Senza se e senza ma.  

di

di NICOLA R. PORRO ♦ Sullo schermo tv scorrono le immagini atroci della guerra di Ucraina. Da giorni mi sforzo di capire il senso di una tragedia che evoca i peggiori incubi del… Continua a leggere

ARTE NEGATA E NUOVI BARBARI

di

di GIORGIO LEONARDI ♦ «L’arte è l’unica cosa pulita della Terra, oltre alla santità», sentenziava in un empito estetico-religioso il grande scrittore decadente Joris-Karl Huysmans. A conti fatti ciò che differenzia l’uomo dalle… Continua a leggere

Cambiare musica e cambiare sguardo

di

di CATERINA VALCHERA ♦ Per oltre due anni siamo stati i destinatari di un’informazione riguardante il rischio sanitario che continuamente indulgeva – in modo improprio – a un lessico bellico, a metafore e similitudini… Continua a leggere

Noi qui non ricamiamo cuscini

di

di ROSAMARIA SORGE ♦  Noi donne dall’inizio del secolo scorso ad oggi abbiamo percorso un lungo cammino e tante leggi sono state acquisite grazie anche al nostro impegno, dal divorzio che è stata… Continua a leggere

“SALUTI & BACI” DI SILVIO SERANGELI – 13. CARBONE

di

di SILVIO SERANGELI ♦ Non avrei mai e poi mai voluto scrivere questa cartolina con l’amaro del fiele in bocca e un disorientamento totale. Che dire: dopo la pandemia, che non è ancora… Continua a leggere

Anche “transustanziazione” è cacofonico eppure lo usiamo.  

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Lo schwa, che si pronuncia scevà all’italiana o alla tedesca [ʃva], deriva a sua volta dalla parola ebraica שווא (šěwā’, /ʃəˈwaːʔ/) e sembra fare così tanta paura ad accademici e ai protettori, e protettrici, della… Continua a leggere

LA GUERRA

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ La guerra in Ucraina è una guerra “laica?” Le guerre combattute contro l’islam nei vari punti del globo si ammantavano ancora dell’apparato simbolico che ha sostenuto per secoli… Continua a leggere

IL CASO DEL BIODIGESTORE

di

di TULLIO NUNZI ♦ Il caso del biodigestore mi ha fatto venire in mente il bipensiero di GeorgeOrwell: un meccanismo mentale che consente di ritenere vero un concetto ed il suo opposto, a… Continua a leggere

La raccolta …… di che cosa?

di

di BENEDETTO SALERNI ♦ La materia del trattamento dei rifiuti urbani è ritornata al centro dell’attenzione della nostra comunità e con essa il dibattito sulla economia circolare. In rapidissima sintesi, l’economia circolare si… Continua a leggere

Cosa dimentichiamo quando parliamo di foibe

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Nel solco della riflessione che si è inaugurata, anche su questo blog, riguardo la necessità di inserire elementi di complessità in un dibattito pubblico che si fa sempre… Continua a leggere

“OLTRE LA LINEA” A CURA DI SIMONETTA BISI E NICOLA R. PORRO – IL POPOLO: UNA COMUNITA’ IMMAGINATA. La sottile seduzione dell’autoritarismo

di

di SIMONETTA BISI ♦ Che più non sono gli dèi fuggiti, né ancora sono i venienti Questo verso di Hölderlin esprime chiaramente la condizione dell’essere che si trova a vivere in uno spazio… Continua a leggere