I PERICOLI DELLA RETE

di

di TERESA CALBI ♦ Un piccolo pensiero per Tiziana mi sembra doveroso. La storia di Tiziana è una delle tante vicende che dimostrano come la “rete”, il “web”, da utile strumento di trasmissione delle… Continua a leggere

Poliziotti, campioni e nudisti. Il piccolo mondo antico della Germania comunista

di

di NICOLA PORRO ♦ Tutti la chiamavamo Germania Est, ma il suo nome ufficiale era Repubblica democratica tedesca (Ddr). Un piccolo Paese incastonato nel cuore d’Europa, un gigante dello sport, un esperimento di ingegneria… Continua a leggere

Realtà virtuali ed esperienze reali

di

Ricordi di una città virtuale agli albori della rete. di LUCIANO DAMIANI ♦ Negli ultimi anni novanta la rete, che andava a 14,4 kb secondo, iniziava a produrre esperienze davvero nuove. Il tempo era… Continua a leggere

Elogio dell’analogico

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦ Sono un grande appassionato di musica. Sul mio notebook da un terabyte di memoria, ho 65 giga di file musicali , cioè molte migliaia di canzoni. Ho, credo, oltre 3000… Continua a leggere

Dio Artista Folle della Nostra Vita

di

di OMBRETTA DEL MONTE ♦ Dio folle artista di questo mondo che sembra un quadro capovolto, dove tutto nasce senza una spiegazione, senza un perché … come l’arte che non si spiega, che non… Continua a leggere

Ma Civitavecchia che città è?

di

 di FABRIZIO BARBARANELLI ♦ Ricordando Mario Venanzi e salutandolo a nome dei socialisti, Mario Michele Pascale ha offerto uno spunto interessante alla riflessione sullo sviluppo della città: “….Lo fece (il riferimento è a Venanzi)… Continua a leggere

Fate famiglia: ma quale?

di

di SIMONETTA BISI ♦ Passato da poco il Family Day, la ministra Lorenzin ha pensato di aggiungere alle tante date dedicate a qualche festeggiamento (madre, padre, nonni…) anche una giornata dedicata alla “fertilità”: il… Continua a leggere

Letterina ipotetica al Preside della mia scuola

di

di LUCA DI GIOVANNI ♦ Chi scrive, Preside, non è quello che si considera generalmente uno studente modello – perché è questo che la scuola vuole, giusto? Uno studente “modello” che in quanto tale… Continua a leggere

Olympic war games

di

di ETTORE FALZETTI ♦ Potrà accadere fra duecento anni che il Bhutan vincerà i mondiali di calcio, che un eritreo sarà oro olimpico nella lotta greco-romana e un portoricano vincerà la coppa del mondo… Continua a leggere

Lettera a un insegnante – ovvero richieste per il primo giorno di scuola

di

di GIACOMO ANGELINI ♦ In questi giorni ricomincia la scuola. Non è che siamo contenti, prof. Però va bene. Dopotutto inizia anche a fare più fresco, e poi, ovviamente, piove. Insomma, i pomeriggi… Continua a leggere

Riforma della Giustizia

di

di TERESA CALBI ♦ Sono anni, forse decenni, che tutte le correnti politiche e culturali auspicano una “riforma della giustizia”. Il panorama che oggi si presenta nel settore della Giustizia (in primis quella civile… Continua a leggere

Comunque la pensiate è l’undici settembre

di

di LUCIANO DAMIANI ♦ Con l’intenzione di non cadere nell’esercizio retorico, del quale davvero il mondo non ha bisogno, e senza pretesa di dire “parole importanti” o considerazioni geopolitiche per le quali dichiaro la mia… Continua a leggere

La Melevisione smette di funzionare

di

di GIACOMO ANGELINI ♦ Quindici anni fa, avevo neppure otto anni, ero davanti alla TV, e aspettavo. Aspettavo quello che aspettava un qualsiasi bambino nato negli anni Novanta aspettava il pomeriggio. “La Melevisione” era l’appuntamento fisso di… Continua a leggere

A Berlino, fra gli incubi e i sogni della modernità 

di

  di NICOLA PORRO ♦ Era un proposito che coltivavo da un po’.  Tornare finalmente in Germania da turista, emancipato dagli impegni di lavoro e dai suoi luoghi deputati, nel mio caso le pur… Continua a leggere

Il tempo del fare: proposte per Civitavecchia

di

di ROSAMARIA SORGE ♦ Il tempo del fare: proposte per Civitavecchia Nel biennio 2013-2015 sono stata presidente della locale sezione della Fidapa di Civitavecchia e come sempre accade quando si assume un ruolo di… Continua a leggere

C’era una volta la Fenech

di

di LUCA GUERINI ♦ Avevo preparato una riflessione da proporvi sul tema del rapporto del teatro coi classici e tutte le implicazioni relative alla fruizione da parte del pubblico di testi che sono entrati… Continua a leggere

JE SUIS LASAGNA: ITALIANI CHARLIE GIÀ DAL ‘300.

di

di ELISABETTA APPETECCHI ♦ Grande scalpore per le vignette parlanti di Charlie Hebdo: la satira francese ci dipinge male, malissimo, in seguito al terremoto che ha colpito il centro Italia. Si parla di italiani… Continua a leggere

SONO CHARLIE, ANZI NO

di

di LUCIANO DAMIANI ♦ Eravamo tutti Charlie, chi più chi meno, pronti a difendere la libertà di satira, quella che irride alle religioni, ai potenti. ai fondamentalismi ed alla morte. La reazione violenta della… Continua a leggere

Sul terrore e sulle astuzie del XXI secolo

di

di ELOISA TROISI ♦ A voler redigere una nuova Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, la prima voce spetterebbe al diritto alla peregrinazione, seguito dalla garanzia di una base ben solida su cui muoversi, senza pericolose… Continua a leggere

Il libro di Ciancarini sugli Arditi del Popolo a Civitavecchia

di

di FABRIZIO BARBARANELLI ♦ Enrico Ciancarini con il libro il Fascio spezzato in libreria da qualche giorno, ha colmato un vuoto storiografico su una vicenda che merita di essere conosciuta. Essa offre infatti molti… Continua a leggere

Storie di toponimi nella storia di Civitavecchia

di

di FRANCESCO CORRENTI ♦ Nel marzo 1989 erano trascorsi già vent’anni dalla mia assunzione – a seguito di pubblico concorso – al posto di urbanista comunale ed avevo già pubblicato (nell’85), con quasi un… Continua a leggere