Girotonde

di

di SILVIO SERANGELI ♦ Tutti giù per terra. Proprio così siamo finiti, dopo gli inebrianti girotondi che, sembrava, potessero cambiare il piccolo mondo italiota. Grande festa, continua, tanta passione, le piazze stracolme, le persone… Continua a leggere

Mitologia della mia generazione: Er Guercio

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦  Perché lo chiamavano Guercio non l’ho mai capito. Gli occhi ce li aveva tutti e due e , a quanto ne so, ci vedeva benissimo. Però tutti lo chiamavano Guercio e… Continua a leggere

Un Sito Istituzionale di forte connotazione Aliena

di

di FRANCESCO CORRENTI ♦ «I promontori Argentario e Circeo, alti e sporgenti, mostrano già da lontano i confini della spiaggia romana. Nel mezzo di questa scende nel mare il Tevere, che la regione latina, a… Continua a leggere

Allegro ma non troppo, anzi drammatico.

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Iniziamo con un piccolo sforzo mentale ( reso meno intenso attraverso il grafico allegato). Dunque, si immagini due assi cartesiani, ascissa e ordinata, che incontrandosi formano una grande croce,… Continua a leggere

I romanzi di Piero Alessi: presentazione di Claudio Galiani

di

di CLAUDIO GALIANI ♦ Piero l’aveva promesso e Piero è uomo d’onore. Arriva così in libreria “La Contessa di Messina”, a comporre una trilogia con i precedenti “La pelle del serpente all’ombra del Pilone”… Continua a leggere

Maledetto cemento

di

di SILVIO SERANGELI ♦ Fra le foto della mia infanzia, scattate da mio padre con la sua Voigtländer Bessa a soffietto, che ancora conservo gelosamente, due mi inquadrano in una ripida scarpata di ciottoli che si… Continua a leggere

Il giorno senza fine

di

di DARIO BERTOLO ♦ L’aria stamane è calda. Normale per questa stagione. C’è solo un po’ di vento, ma chi è di Civitavecchia sa che non manca quasi mai. Piuttosto c’è un atmosfera strana,… Continua a leggere

Charming Sunday (ma incombe Re Cocomero)

di

di ETTORE FALZETTI ♦ Brulica di gente via Cencelle, ma c’è un silenzio irreale.  Che accade? Sono diventato sordo? Realizzo solo dopo qualche minuto: quella gente non è civitavecchiese, anzi neppure italiana. Crocieristi suppongo… Continua a leggere

L’Isola Misteriosa

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦ Non parliamo di quella di Giulio Verne. E neppure di quella dove è caduto il volo 815 della Oceanic Airlines, per intendersi quella della serie Lost. Parliamo comunque di… Continua a leggere

Ungaretti e il suo amico “Vigna”

di

di ENRICO CIANCARINI ♦ “Look Books ha trovato il libro richiesto”, la solita mail che arriva ormai quasi quotidianamente. Prosegue la ricerca di libri antichi su Civitavecchia per arricchire la collezione. L’apro, non è… Continua a leggere

Frutta e verdura

di

di SILVIO SERANGELI ♦ Cenavamo presto. Puntuali a tavola alle sette dalla siòra Mirosa, la moglie del camionista Bepi, che teneva pensione in un vecchio casamento, di quelli caratteristici del Polesine con la cappa… Continua a leggere

1°: osservazioni sul reale

di

di ERMANNO MENCARELLI ♦ Città e memoria, un connubio di sentimenti e stimoli che tengono viva l’immagine di una Civitavecchia, che come dice Ettore Falzetti, tra odio ed amore vale la pena essere vissuta… Continua a leggere

Penne di fango.

di

di PIERO ALESSI ♦ Mai andato in cerca di amici o di sorrisi ipocriti. Molto meglio dire ciò che si pensa, metterci la faccia e perdere qualche saluto, del quale si può comunque fare… Continua a leggere

Enrico Berlinguer (22 Maggio 1922- 11 Giugno 1984) non è una icona.

di

di PIERO ALESSI ♦ Non avrei mai immaginato che un giorno ne avrei visto l’effige stampata su di una t- shirt. Ma, è quando ne ho sentito parlare con toni esaltati che la cosa… Continua a leggere

Rilettura d’una rilettura. Senza parole. Per vedere l’effetto che fa.

di

di FRANCESCO CORRENTI ♦ «Chome lo papa uole partire la rocha di Ciuita: chosì». Con queste parole, l’architetto che aveva illustrato a Giulio II della Rovere le possibili impostazioni planimetriche della costruenda fortezza di… Continua a leggere

Vocazione

di

di SILVIO SERANGELI ♦ Se l’aspirazione è il desiderio di salire qualche gradino in più, magari nella carriera impiegatizia, magari nella considerazione generale, la vocazione è ben altra cosa. È un richiamo forte che… Continua a leggere

L’architetto di quartiere

di

di ROSAMARIA SORGE ♦ La Regione Emilia Romagna lancia una nuova figura di supporto alla rigenerazione urbana: l’architetto di quartiere. Incuriosita dalla proposta mi sono presa la briga di capire cosa fosse nello specifico… Continua a leggere

Quattordece de maggio, è primavera

di

di ETTORE FALZETTI ♦ Trent’anni fa Giuseppe Croce pubblicava Canti della città vecchia, una rievocazione poetica agrodolce di alcune pagine di storia cittadina, ma anche una  serie di bozzetti divertiti e dissacranti di personaggi… Continua a leggere

Tre brevi storie in memoria del maggio 1943: Cinema Italia.(terza storia)

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Avevo passato la mattina alla macchia, in quel forteto irsuto pieno di marruche e biancospini, di scopeti e ginestre, di mortella e di olivastri. Andavamo girovagando, io ed i… Continua a leggere

I RAGAZZI DI CIVITAVECCHIA DEI PRIMI ANNI ’80

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦ Quelli che   a scuola erano comunisti o fascisti. O di CL. Quelli che   per pagare la gita dell’ultimo anno di scuola organizzavano feste e vendevano pizzette all’intervallo. Quelli che   la… Continua a leggere

Per chi suona la campana

di

di ENRICO PARAVANI ♦ “No man is an island entire of itself; every man is a piece of the continent, a part of the main; if a clod be washed away by the sea,… Continua a leggere