Archivio dell'autore

Frutta e verdura

di

di SILVIO SERANGELI ♦ Cenavamo presto. Puntuali a tavola alle sette dalla siòra Mirosa, la moglie del camionista Bepi, che teneva pensione in un vecchio casamento, di quelli caratteristici del Polesine con la cappa… Continua a leggere

1°: osservazioni sul reale

di

di ERMANNO MENCARELLI ♦ Città e memoria, un connubio di sentimenti e stimoli che tengono viva l’immagine di una Civitavecchia, che come dice Ettore Falzetti, tra odio ed amore vale la pena essere vissuta… Continua a leggere

Penne di fango.

di

di PIERO ALESSI ♦ Mai andato in cerca di amici o di sorrisi ipocriti. Molto meglio dire ciò che si pensa, metterci la faccia e perdere qualche saluto, del quale si può comunque fare… Continua a leggere

Enrico Berlinguer (22 Maggio 1922- 11 Giugno 1984) non è una icona.

di

di PIERO ALESSI ♦ Non avrei mai immaginato che un giorno ne avrei visto l’effige stampata su di una t- shirt. Ma, è quando ne ho sentito parlare con toni esaltati che la cosa… Continua a leggere

Rilettura d’una rilettura. Senza parole. Per vedere l’effetto che fa.

di

di FRANCESCO CORRENTI ♦ «Chome lo papa uole partire la rocha di Ciuita: chosì». Con queste parole, l’architetto che aveva illustrato a Giulio II della Rovere le possibili impostazioni planimetriche della costruenda fortezza di… Continua a leggere

Vocazione

di

di SILVIO SERANGELI ♦ Se l’aspirazione è il desiderio di salire qualche gradino in più, magari nella carriera impiegatizia, magari nella considerazione generale, la vocazione è ben altra cosa. È un richiamo forte che… Continua a leggere

L’architetto di quartiere

di

di ROSAMARIA SORGE ♦ La Regione Emilia Romagna lancia una nuova figura di supporto alla rigenerazione urbana: l’architetto di quartiere. Incuriosita dalla proposta mi sono presa la briga di capire cosa fosse nello specifico… Continua a leggere

Quattordece de maggio, è primavera

di

di ETTORE FALZETTI ♦ Trent’anni fa Giuseppe Croce pubblicava Canti della città vecchia, una rievocazione poetica agrodolce di alcune pagine di storia cittadina, ma anche una  serie di bozzetti divertiti e dissacranti di personaggi… Continua a leggere

Tre brevi storie in memoria del maggio 1943: Cinema Italia.(terza storia)

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Avevo passato la mattina alla macchia, in quel forteto irsuto pieno di marruche e biancospini, di scopeti e ginestre, di mortella e di olivastri. Andavamo girovagando, io ed i… Continua a leggere

I RAGAZZI DI CIVITAVECCHIA DEI PRIMI ANNI ’80

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦ Quelli che   a scuola erano comunisti o fascisti. O di CL. Quelli che   per pagare la gita dell’ultimo anno di scuola organizzavano feste e vendevano pizzette all’intervallo. Quelli che   la… Continua a leggere

Per chi suona la campana

di

di ENRICO PARAVANI ♦ “No man is an island entire of itself; every man is a piece of the continent, a part of the main; if a clod be washed away by the sea,… Continua a leggere

Sport, un grande assente: il porto

di

di MAURIZIO CAMPOGIANI ♦ I campionati delle discipline sportive più seguite e amate a livello locale stanno volgendo al termine e la stagione 2015/2016 si avvia ad essere ricordata come una delle migliori in… Continua a leggere

Tre brevi storie in memoria del 14 maggio 1943: la vampa di fiamma ardente. ( seconda storia)

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Vampa di fiamma ardente che disperdesti il mio corpo, luce mortale che precipitasti dal cielo consumando nel tuo fuoco la vita e le cose. Unisti me e la mia… Continua a leggere

Cartoline

di

di SILVIO SERANGELI ♦ Una mostra alla Festa dell’Unità, una nuova esposizione l’anno dopo in piazza Leandra con le riproduzioni di grandi dimensioni delle foto della città, di Civitavecchia, prima che fosse spazzata via… Continua a leggere

I giorni dell’abbandono

di

di ROBERTO FIORENTINI ♦ Al di là delle simpatie politiche, credo che nessuno possa negare che Civitavecchia appaia in una situazione di totale abbandono. Rifiuti ovunque, erbacce altissime in ogni strada , anche in… Continua a leggere

Tre brevi storie in memoria del 14 maggio del ’43: il mondo delle farfalle svolazzanti (prima storia)

di

di CARLO ALBERTO FALZETTI ♦ Alma era impiegata in banca. Aveva fretta quel pomeriggio. E per questo cercava di chiudere i conti con la massima celerità. Aveva una sola idea fissa nella testa, quella… Continua a leggere

Non trivelliamo …… il futuro

di

di BENEDETTO SALERNI ♦ Almeno su un punto dobbiamo essere tutti d’accordo: il quesito referendario sulle trivelle ha avuto il merito di aver posto all’attenzione dei media e della popolazione la complessa materia energetica… Continua a leggere

Quando il Crotone venne a giocare a Boccelle

di

di LUCA GUERINI ♦ Hanno aperto un nuovo campo di calcio a Boccelle! Sono tutti accorsi quando lo hanno inaugurato: c’era la porchetta, i panini con il prosciutto e formaggi vari da mangiare col… Continua a leggere

Politica e competenze: lo spoil system alla amatriciana!

di

di PIERO ALESSI ♦ Affermare che negli incarichi pubblici debba prevalere il merito potrebbe apparire scontato. A mio giudizio questa semplice affermazione apre invece un fronte di discussione interessante. Ricondurre, inoltre, la qualità della… Continua a leggere

Chi difende i cittadini dai difensori dei cittadini?

di

di NICOLA PORRO ♦ Pomeriggio del 29 aprile. Ritorno a casa mia, a Civitavecchia, dopo qualche giorno di assenza. La cassetta delle lettere è vuota. Penso che per fortuna l’informatica ci ha liberato, almeno… Continua a leggere

Il fumo fa male

di

di SILVIO SERANGELI ♦ Se ti capita di maneggiare un pacchetto di sigarette, ti balza subito agli occhi la scritta avvisatrice e iettatoria che evoca la dipartita e, ben che vada, qualche malattia accessoria.… Continua a leggere