“Bacigalupo, Ballarin, Maroso…”

di

di VALENTINA DI GENNARO ♦ Nell’autunno del 1945 mio padre e la sua famiglia tornano a Civitavecchia, sarà assegnata loro una casa, poco più di una baracca, nel cortile di un caseggiato, ad… Continua a leggere