Obici, affreschi e altre sorprese. Dal Catajo a Civitavecchia passando da Sarajevo.

di

 di FRANCESCO CORRENTI ♦ Se un giorno d’autunno una casalinga (?), nel Castello del Catajo, scendendo dalle pur comode scale, per paura di cadere, si appoggia al corrimano, in quel cortile squadrato, in quel… Continua a leggere